Nazionalizzazioni PDF Stampa E-mail

IMMATRICOLAZIONE VEICOLI PROVENIENTI DALL'ESTERO

Per immatricolare in Italia un veicolo di provenienza estera è necessario considerare le seguenti casistiche:

§ immatricolazione di veicoli usati di provenienza UE

§ immatricolazione di un autoveicolo imortato da un paese extraxcomunitario.

Immatricolazione di veicoli usati di provenienza UE

I veicoli usati immatricolati in uno Stato membro dell'Unione Europea, in base alle recenti disposizioni, non devono più essere sottoposti all'accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione (collaudo) previsti dall'art 75 del C. d s. se dalla documentazione risulta la validità dell'ultimo controllo tecnico effettuato all'estero. Se quest'ultimo, invece, è scaduto il veicolo deve essere sottoposto a vista e prova.

Immatricolazione di un autoveicolo importato da un paese extra UE

In questo caso per poter essere immatricolato il veicolo d'importazione deve essere prima sottoposto a collaudo da parte della Motorizzazione Civile, in modo da ottenerne l'autorizzazione alla circolazione in Italia.

Il nostro ufficio segue tutto l'iter burocratico dell'immatricolazione!!!

Per l'avvio della pratica occorrono:

§ carta di circolazioneestera

§ documento d'identità

§ contratto d'acquisto

provvediamo noi alla richiesta delle schede tecniche direttamente alla casa costruttrice ed alla traduzione della carta di circolazione estera.

 

I SOCI ACI HANNO LO SCONTO 20% SUI DIRITTI D'AGENZIA!!!!!

 
RocketTheme Joomla Templates