Trasferimento di Proprietà Ciclomotore Stampa

Con le nuove norme introdotte dal DPR 6 marzo 2006 n. 153 in vigore dal 14 luglio 2006, in caso di trasferimento di proprietà bisogna distinguere tra i seguenti casi:


Ciclomotori già in circolazione al 14 luglio 2006


- se l'acquirente non è in possesso di un proprio contrassegno d'identificazione (targhino), bisogna seguire la nuova procedura: al venditore spetterà quindi togliere il suo targhino prima di cedere il ciclomotore e consegnare all'acquirente il certificato di idoneità tecnica contenente i dati di identificazione del telaio e le caratteristiche tecniche del ciclomotore; l'acquirente invece dovrà richiedere l'immatricolazione del veicolo.

La richiesta può essere effettuata presso il nostro ufficio muniti dei seguenti documenti:

  • certificato di idoneità tecnica del ciclomotore

  • documento d'identità del nuovo intestatario.


Ciclomotori immessi in circolazione a partire dal 14 luglio 2006


In questo caso, il venditore toglierà la sua targa prima di cedere il ciclomotore e deve richiedere la sospensione dalla circolazione allegando il certificato di circolazione (questa procedura permetterà di poter associare la targa che resta al venditore ad un altro ciclomotore mediante il rilascio di un nuovo certificato di circolazione).

L'acquirente richiederà l'emissione di un nuovo certificato di circolazione : a questo verrà associato il numero di targa eventualmente già in possesso dell'acquirente e non associata ad un altro ciclomotore, altrimenti si procederà al rilascio di una nuova targa.

La nostra agenzia segue tutta la procedura!! Basta presentarsi presso il nostro ufficio muniti di:

  • certificato di circolazione

  • documento d'identità del venditore

  • documento d'identità dell'acquirente.

I SOCI ACI HANNO LO SCONTO 20 % SUI DIRITTI D'AGENZIA !!!!!