Patente Extracomunitaria PDF Stampa E-mail

PATENTI RILASCIATE DA PAESI EXTRA U.E.


 

I titolari di patenti rilasciate dagli Stati extracomunitariacquisita la residenza anagrafica in Italia, possono chiedere la conversione della propria patente di guida estera.


 

 

La conversione della patente è obbligatoria per i residenti in Italia da oltre un anno che intendono condurre veicoli in Italia.


La conversione della propria patente estera è possibile se sussistono i seguenti presupposti:

  • la patente estera deve essera stata conseguita prima della residenza in Italia (per lo Stato del Marocco si intende quando è diventata permanente) e deve essere in corso di validità;
  • la patente deve essere conforme a modelli stabiliti in convenzioni internazionali cui l'Italia abbia aderito (vedi elenco patenti convertibili).

 

 

 

Per la richiesta della conversione della patente occorrono i seguenti documenti:

 

  • carta d'identità;
  • permesso di soggiorno (se in corso di rinnovo serve ricevuta di presentazione della domanda di rinnovo dello stesso);
  • passaporto;
  • traduzione integrale della patente ed autenticità rilasciata dal Consolato Estero in Italia (la firma dei funzionari consolari dovrà essere legalizzata  in Prefettura);
  • patente estera originale;
  • codice fiscale;
  • certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico di base;
  • visita medica presso il medico monocratico;
  • se il permesso di soggiorno è in corso di primo rilascio oltre alla ricevuta occorre produrre la copia della domanda da cui si evince la motivazione della richiesta, cioè se si tratta di richiesta per lavoro subordinato o per il ricongiungimento familiare (in quest'ultimo caso servono anche: nulla osta al ricongiungimento rilasciato al titolare del permesso di soggiorno di colui che ha richiesto il ricongiungimento; eventuale copia del modello di richiesta di permesso di soggiorno presentato al Questore;certificato di stato di famiglia nel quale compaia il familiare in questione);
  • 2 foto  tessera recenti su sfondo chiaro, senza occhiali (o con lenti trasparenti) e se  possibile a capo scoperto;
  • certificato storico di residenza in Italia.

 

L'ambulatorio per la visita medica per i requisiti psicofisici per l'idoneità è attivo il mercoledì dalle 15,30 alle 16,00 ed il venerdì dalle 16,15 alle 17,00, occorre prendere appuntamento direttamente presso il nostro ufficio.

 

 


Importante: per offrire la miglior assistenza preghiamo chi è affetto da patologie invalidanti  (per esempio cardiovascolari, diabete, vista gravi ecc...) o di particolare rilevanza di comunicarcelo all'atto della prenotazione della visita medica.


 

Attenzione!


Le norme vigenti per la patente a punti vengono applicate anche ai titolari di patente rilasciata da uno Stato estero nel quale non vige il sistema della patente a punti!


 

Se si commettono nell'arco di 1 anno violazioni per un totale di almeno 20 punti, viene vietata la guida sul territorio italiano per un periodo di 2 anni.

Se si commettono nell'arco di 2 anni violazioni per un totale di almento 20 punti, viene vietata la guida sul territorio italiano per un periodo di 1 anno.

Se si commettono nell'arco compreso tra il 2° ed il 3° anno violazioni per un totale di almeno 20 punti, viene vietata la guida sul territorio italiano per un periodo di 6 mesi.


 
RocketTheme Joomla Templates